1.7 Criteri per la formazione classi

Per tutte le classi
Gli studenti ripetenti di norma vengono iscritti nella classe corrispondente della stessa sezione, per motivi legati ai libri di testo e alla conoscenza degli insegnanti. E' possibile uno spostamento solo se viene presentata una richiesta da parte dei genitori contenente motivazioni fondate su validi criteri educativo-didattici e ritenute accettabili a discrezione della Presidenza.
Qualora si presenti una situazione particolare per l'alto numero dei ripetenti in una singola
classe, gli studenti sono distribuiti in pari numero nelle classi parallele della stessa lingua
straniera; possono essere presi in considerazione suggerimenti, presentati al D.S. dopo la
conclusione degli scrutini finali, da parte del Coordinatore di classe, per ottenere un'equa
distribuzione degli alunni ripetenti provenienti dalla scuola e di quelli ripetenti provenienti da
altre scuole.
In merito a richieste di iscrizioni per la terza volta alla medesima classe, i singoli casi vengono
discussi nel primo collegio docenti di settembre, ad eccezione di casi relativi a gravi e conosciuti motivi di salute, che hanno impedito la promozione negli anni precedenti, o per studenti diversamente abili.

La domanda di una seconda iscrizione di alunni interni non promossi viene sottoposta al vaglio del Dirigente Scolastico, che si avvale della consulenza dei docenti preposti alle attività di Orientamento, nei casi in cui la mancata promozione è dovuta a gravi e diffuse carenze,
specialmente nelle materie caratterizzanti l'indirizzo di studio. In questi casi allo studente verrà proposto di essere ri-orientato verso altre offerte formative del sistema dell’Istruzione e/o della Formazione professionale.

Sarà vagliata con riserva dal Dirigente Scolastico la domanda di iscrizione dell’alunno non
promosso che, oltre alle carenze disciplinari, abbia riportato sanzioni in applicazione dell’art. 4 commi 9, 9 bis e 10 dello Statuto delle studentesse e degli studenti (DRP 249/98 modificato dal DPR 235/07), perchè responsabile di atti di grave mancanza di rispetto e lesivi della dignità personale.

Le domande di iscrizione alla classe prima di alunni non promossi, che abbiamo assolto l’obbligo scolastico per il compimento del sedicesimo anno di età, potranno non essere accolte, considerando l’opportunità che lo studente frequenti corsi di istruzione per adulti.

Per tutte le classi di nuova formazione, i criteri per la composizione sono: .
- equa distribuzione degli alunni in relazione al profitto
- equa distribuzione tra maschi e femmine per un miglior equilibrio di genere
- equa distribuzione degli alunni stranieri
- equa distribuzione in base all'età
- equa distribuzione di alunni con Bisogni educativi speciali (BES)
- tenere conto della zona di provenienza, per facilitare la frequenza e la comunicazione tra
gli studenti
- desiderio espresso dall'alunno, se con una motivazione valida, comunque non vincolante
- vincoli strutturali (disponibilità di laboratorio, scelta delle lingue straniere, ecc…).

Se è necessaria la suddivisione di una classe, la scelta prende in considerazione la presenza di
alunni con BES e la memoria scritta documentata dei Coordinatori per segnalare le situazioni
problematiche e le motivazioni che consiglino o meno la suddivisione di ciascuna classe.


Criteri per la formazione delle classi terze del Liceo Artistico

- numero massimo di studenti per classe: 25
- presenza di non più di due alunni con PEI
- equa distribuzione degli studenti BES tra i due indirizzi e le rispettive sezioni, tramite
l’esame delle domande da parte di apposita commissione nominata dal Dirigente Scolastico
- in caso di eccedenza residuale, sorteggio tra gli alunni non Bes.